La rabbia di Gisella di Soleminis: “Un cane ha fatto la pipì sulla giacca di mio figlio al Poetto”

La denuncia di una 49enne, Gisella Mucelli, amante e proprietaria di cani: “L’ultimo è un bastardino di 2 anni. Da amante degli animali riconosco che molti padroni sono cafoni. La proprietaria del cane che ha sporcato la giacca di mio figlio non lo stava tenendo al guinzaglio. Quando le ho detto ciò che era successo ha fatto finta di cadere dalle nuvole”

Ama gli animali, soprattutto i cani, Gisella Macelli. Quarantanove anni, vive a Soleminis e ha un grande giardino, “mille metri quadri” nel quale scorrazza il suo Hucc, dal nome del cane protagonista del film con Tom Hanks “Turner e il casinaro”. “Prima di lui ho avuto altri sette cani, sono abituata a vivere insieme a loro. Hucc è stato un regalo di compleanno per i diciotto anni di mio figlio”. Proprio suo figlio, a ottobre dell’anno scorso, sarebbe stato vittima di un episodio che fa a pugni con chi sostiene che tutti i padroni dei cani siano persone educate.
“Ero insieme a lui al Poetto, all’altezza del Capolinea, a Cagliari. Abbiamo steso i teli da mare sulla sabbia, mio figlio ha messo la sua giacca in pelle. Ci siamo allontanati e un cane ha fatto la pipì propri sopra il vestito, sporcandolo. Siamo tornati, nessuna traccia della padrona. L’abbiamo trovata dopo pochi minuti”, racconta Gisella, “lei si è scusata, fingendo di cadere dalle nuvole, ed è andata via. Lasciare libero un cane non vuol dire fregarsene o far finta di non vedere che sta pisciando sulla giacca di una persona”.


In questo articolo: