La protesta: tutti uniti contro la nuova centrale termodinamica

Manifestazione di protesta contro il nuovo impianto che dovrebbe sorgere tra Villasor e Decimoputzu

Tutti uniti contro la nuova centrale termodinamica di Villasor-Decimoputzu. Stamane alla manifestazione sulla SS 197, tra Guspini e SanGavino: uniti per evitare l’ennesimo progetto sfascio/speculazione, che vorrebbe esproprio di molti ettari di territorio nella fertile piana Campidanese.
“I comitati, le associazioni, le politiche e gli amministratori dei comuni interessati uniti per levar voce contro lo scempio:
il termodinamico come atto sconsiderato, l’ennesimo, di land grabbing in Sardegna…
Come comitato No trivelle in Sardegna ci dichiariamo assolutamente contrari a questo colonialismo scellerato e contrario al criterio di sostenibilita’ energetica”.


In questo articolo: