“La pedonalizzazione sta uccidendo i commercianti del Corso”

Edoardo Tocco: “Occorre rivedere tutto, così il Comune sta desertificando il commercio a Stampace”

“La pedonalizzazione del lungo tratto finale del Corso Vittorio Emanuele sta producendo la desertificazione delle attività produttive, con i commercianti che sollecitano di rivitalizzare l’area mediante le iniziative legate all’intrattenimento e senza rinchiudere le diverse strutture”.

A manifestare contrarietà allo stop alle auto è il consigliere regionale, ex esponente dell’assemblea municipale, Edoardo Tocco (FI) che pur sottolineando “l’azione virtuosa di chiusura al traffico in aree strategiche della città”, giudica la decisione di pedonalizzare l’ultimo tratto del Corso “carica di conseguenze negative per il commercio della zona, in quanto molte attività stanno lentamente decadendo a causa della mancanza del viavai dei veicoli”. Diverse le perplessità sul divieto dei mezzi: “Occorre rivedere il progetto per ridare ossigeno ai commercianti, la vera ossatura dell’economia di Cagliari – conclude Tocco – La soluzione di riaprire una parte del Corso andrebbe accompagnata dall’esigenza di definire nuovi stalli per il parcheggio, anche per far rivivere l’antico quartiere di Stampace”.


In questo articolo: