“La nuova tassa sui cani e sui gatti? Sarebbe la vessazione che porterebbe agli abbandoni”

La protesta del consigliere regionale Edoardo Tocco

Nessuna tassa sui cani, nuove misure per sostenere il mondo del volontariato, politiche per la lotta al randagismo. Sono i pilastri suggeriti dal consigliere regionale Edoardo Tocco (FI), che respinge senza tentennamenti il tentativo di un tributo per gli amici a quattro zampe: <<Sarebbe una vessazione – spiega il rappresentante degli azzurri – che aumenterebbe il rischio di abbandoni degli animali. Una tassa da imporre ai proprietari dei cuccioli andrebbe a penalizzare ulteriormente i cittadini che si dedicano prevalentemente al mondo dei cani>>. L’esponente forzista annuncia un provvedimento per supportare <<il panorama del volontariato impegnato nella salvaguardia degli animali. Diamoci da fare – rimarca Tocco – sarebbe meglio incentivare la galassia del terzo settore, facendo leva sugli amanti di Fido>>. Un disegno che prevede anche la lotta al randagismo: <<Con risorse – conclude Tocco – per assicurare il benessere degli animali, risparmiare soldi pubblici e interrompere la grande quantità di cani vaganti con provvedimenti coordinati e di lungo periodo. Sarebbe opportuno destinare degli stanziamenti per la costruzione di canili comunali o rifugi per gli animali, in grado di contenere le spese per l’accalappiamento e la custodia degli amici a quattro zampe nelle strutture private>>.


In questo articolo: