La notte è magica ad Allai: primo paese in Sardegna a voler certificare “il suo” cielo stellato

Àllai, 370 abitanti in provincia di Oristano, ha abbattuto nel tempo l’inquinamento luminoso al punto da proporsi come destinazione ‘Starlight’ per gli astroturisti

La notte è magica ad Àllai, paese di circa 370 abitanti nel cuore della Sardegna, che da anni persegue con tenacia il diritto ad alzare gli occhi al cielo e a vederlo, ancora, pieno di stelle. Abbattuto progressivamente l’inquinamento luminoso, il piccolo comune sotto il massiccio del Grighine, che lo sovrasta coi suoi circa 700 metri di altitudine nell’Oristanese, ora vuole farsi certificare quella che considera la sua più grande ricchezza: la possibilità, sempre più rara nel mondo, di godere di uno strepitoso cielo stellato. Biglietto da visita indispensabile se si vuole puntare sull’astroturismo.

Col Museo civico cittadino (CiMA), l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Pili, al suo secondo mandato, è la prima in Sardegna a chiedere la ‘Certificazione per la Salvaguardia del Cielo’. Il 15 giugno scorso il consiglio comunale ha deliberato l’adesione alla ‘Dichiarazione in Difesa del Cielo Notturno e del Diritto alla Luce Stellare’, nota come ‘Dichiarazione de La Palma 2007’.  Continua a leggere su Agi.it

 

(foto simbolo)