La mancata precedenza e lo schianto all’incrocio “maledetto”: 69enne di Cagliari lotta tra la vita e la morte

Marcella Bandini è in Terapia intensiva al Brotzu, intubata e incosciente. La donna, al volante della sua Smart, si è scontrata con una Toyota tra via Corsica e via Curie: le sue condizioni sono gravissime. Fatale, ancora una volta, uno stop non rispettato


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Si trova ricoverata nel reparto di Terapia intensiva del Brotzu, intubata e incosciente, Marcella Bandini, la sessantanovenne residente nel rione cagliaritano de La Palma che, a bordo della sua Smart, si è scontrata con la Toyota Yaris guidata da un’altra donna nell’incrocio “maledetto” tra via Curie e via Corsica. Le sue condizioni sono parse gravi sin da subito: in seguito all’impatto è stata ritrovata priva di sensi tra i due sedili della sua macchina e incosciente. L’ambulanza medicalizzata arrivata dall’ospedale Marino l’ha portata a sirene spiegate al Brotzu e lì i medici hanno subito compreso la gravità del suo quadro clinico. Fuori pericolo la guidatrice dell’altra vettura: ancora una volta all’origine dello schianto in un incrocio definito da tantissimi “maledetti” c’è stata una mancata precedenza. I soccorsi sono stati rapidi, fortunatamente. C’è stato bisogno anche dell’intervento dei vigili del fuoco e della polizia Locale: spetterà agli agenti definire chi non abbia rispettato uno stop, tra la Smart e la Toyota. Ma, responsabilità a parte, c’è rabbia per l’ennesimo incidente tra due strade dove le auto, stando alle testimonianze dei residenti, corrono troppo.

 

 

Altri due incidenti, fortunatamente non gravi, dall’inizio dell’anno, più altri due nel 2023. Senza contare le tante volte in cui due auto si sono sfiorate. E, spesso, una delle macchine coinvolte negli schianti è finita sparata sul marciapiede, non facendo feriti o vittime solo per miracolo.