“La Madre” di Grazia Deledda in scena a Santa Chiara

Il romanzo della scrittrice nuorese nella nuova produzione dei Figli d’Arte Medas

È previsto per giovedì 13 febbraio alle 21, nella Chiesa monumentale di Santa Chiara a Cagliari, il debutto dello spettacolo “La Madre”, narrazione con musiche di scena tratta dall’omonimo romanzo di Grazia Deledda e interpretata da Valentina Sulas con l’accompagnamento musicale della band Gastropod (Juri Deidda – sax tenore; Andrea Congia – chitarra classica; Roberto Cau – basso elettrico; Matteo Leone – batteria preparata). Inserita nel cartellone di Significante 2014, la rappresentazione sarà replicata domenica 16 febbraio al Teatro Fratelli Medas di Guasila, con apertura del sipario prevista per le ore 20.
Pubblicato a Milano nel 1920, La Madre narra l’amore tormentato tra il giovane sacerdote Paulo, esempio di fede e devozione, e Agnese, ricca ragazza del Paese. Ma è la madre, Maria Maddalena, la protagonista: decisa a proteggere il figlio e a riportarlo sulla retta via, prova su di sé tormenti e rimorsi, fino a divenire l’unica vera vittima della vicenda.
Biglietti Cagliari: ingresso intero 10 euro – ridotto 7 euro (under 26 anni e over 65 anni).
Biglietti Guasila: ingresso 5 euro con buffet.

GLI ARTISTI – Attrice e autrice, Valentina Sulas spazia tra vari generi teatrali, collaborando frequentemente con musicisti. Nel 2011 partecipa al festival internazionale Edinburgh Festival Fringe. Tra le sue collaborazioni cinematografiche e televisive “Una piccola impresa meridionale” di Rocco Papaleo e la trasmissione televisiva didattica “Amber & Jass”. Gastropod è un progetto musicale nato da un’idea di Andrea Congia (chitarra classica) e Nando Sanna (armonica cromatica) che cerca di fondere atmosfere fusion, funk e world music. La band include oggi, oltre al già citato Congia, Juri Deidda al sax tenore e soprano, Roberto Cau al basso elettrico e Matteo Leone alla batteria.