La Maddalena, via alle bonifiche: Pigliaru ringrazia il Governo

L’Amministrazione regionale della Sardegna è stata individuata quale Soggetto Attuatore per la bonifica ambientale dell’Ex Arsenale militare. Il presidente: “Un ringraziamento particolare va alla Ministra Lezzi, che ha dimostrato grande senso di leale collaborazione istituzionale”

L’Amministrazione regionale della Sardegna è stata individuata quale Soggetto Attuatore per la bonifica ambientale e rigenerazione urbana dell’area dell’Ex Arsenale militare di La Maddalena. Il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri è pervenuto questa mattina a Villa Devoto, dopo un complesso percorso iniziato con i precedenti Governi con cui sono stati concordati i passaggi formali necessari e sono state ottenute importanti risorse. Il Soggetto attuatore ha due mesi di tempo per trasmettere la proposta di programma che porrà in essere gli indirizzi del Commissario, dando piena operatività al processo di bonifica e riqualificazione.

“Abbiamo ricevuto oggi, dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, il decreto di nomina dell’Amministrazione regionale quale Soggetto attuatore per la bonifica ambientale e riqualificazione urbana dell’Ex Arsenale a La Maddalena”, ha scritto nella propria pagina facebook il presidente della Regione Francesco Pigliaru, “lo attendavamo da tempo, e sono felice di poter constatare che il Governo ha mantenuto l’impegno. È stato un percorso faticoso e complesso, perseguito fin dall’inizio di questa legislatura con i governi nazionali che si sono succeduti.

Un ringraziamento particolare va alla Ministra Lezzi, che ha dimostrato grande senso di leale collaborazione istituzionale.

Avendo già creato l’Ufficio del Commissario per poter proseguire le attività di pianificazione in maniera coordinata e unitaria, e con il Comune di La Maddalena, insieme al quale abbiamo già dato inizio ai lavori del cronoprogramma con le bonifiche a mare della darsena interna, possiamo adesso procedere immediatamente a sbloccare i cantieri delle bonifiche e alle attività di recupero e riconversione dell’Ex Arsenale.

Con la chiusura di questo capitolo, si inaugura da oggi una nuova e più concreta fase del percorso che vuole dare lavoro e prospettive di sviluppo a La Maddalena e a tutta la Sardegna: la Regione nei prossimi due mesi dovrà trasmettere la proposta di programma per risarcire La Maddalena del mancato sviluppo che ha sopportato troppo a lungo”.


In questo articolo: