La “grande schifezza” di Ferragosto in Sardegna, Genn’e Mari è una discarica

Scempio nella spiaggia tra Sinnai e Maracalagonis dopo una notte di bagordi, i turisti inorriditi dallo spettacolo choc: “È così complicato raccogliere i rifiuti?” 

Bottiglie di superalcolici, cartacce, bicchieri e bottiglie: scempio legato all’inciviltà nella spiaggia di Genn’e Mari, tra Maracalagonis e Sinnai. In un Ferragosto 2019 nel quale per la Sardegna girano migliaia di turisti, sono proprio i vacanzieri che hanno scelto la spiaggia a pochi chilometri da Cagliari ad esprimere tutto lo sdegno possibile davanti alla sabbia invasa dai rifiuti. E, a dare giustamente man forte, arriva anche la nuova associazione Torre delle stelle: “Davvero non è possibile divertirsi e trascorrere una notte ‘alternativa’ senza trasformare un’intera spiaggia in una distesa di immondizia? È così complicato raccogliere a fine divertimento i propri rifiuti e portarli nei pressi dei cestini di spiaggia?”. 

 

” Il desolante ‘spettacolo’ che stamattina si è presentato ai bagnanti sembra purtroppo confermare che sì, per troppi giovanissimi anche il rispetto delle più elementari norme di convivenza civile è fuori dalla loro portata. Dal canto nostro, questa mattina abbiamo inviato al Comune di Sinnai la richiesta di un rapido intervento di pulizia”.