La grande rivincita di Gianni Chessa su Massimo Zedda: il leader Psd’Az “sbanca” i quartieri popolari

E Gianni Chessa, ex assessore silurato da Zedda, entra in consiglio regionale con ben 1764, un pienone fatto registrare tra Is Mirrionis San Michele e tante altre zone della città. Voti determinanti come un boomerang perchè in diversi quartieri ha vinto Solinas, anche se Zedda a Cagliari ha ottenuto 4 punti in più in percentuale

La grande rivincita di Gianni Chessa su Massimo Zedda: il leader Psd’Az “sbanca” i quartieri popolari. E Gianni Chessa, ex assessore silurato da Zedda, entra in consiglio regionale con ben 1764, un pienone fatto registrare tra Is Mirrionis San Michele e tante altre zone della città. Voti determinanti come un boomerang perchè in diversi quartieri ha vinto Solinas, anche se Zedda a Cagliari ha ottenuto 4 punti in più in percentuale e ha avuto un’ottima tenuta. Ma non può non colpire l’exploit di Gianni Chessa, il politico del popolo: piace alla gente forse proprio perchè è schietto e genuino, e a detta dei suoi elettori “è uno onesto che mantiene le promesse”. A volte ruvido, deciso, polemico, con quel sorriso sornione che però fa di Gianni Chessa uno dei personaggi più effervescenti della politica in Sardegna. E che con tutti questi voti, potrebbe addirittura rivendicare un posto nella nuova Giunta Solinas. Mentre Massimo Zedda, il nuovo “nemico” che l’ha cacciato dalla giunta comunale, va incontro a una sonora sconfitta. Solo Piero Comandini del Pd ha avuto in città più voti di Gianni Chessa.


In questo articolo: