La Germania apre al vaccino russo Sputnik

Berlino ha avviato ufficialmente i contatti con i produttori del siero russo, mentre la campagna vaccinale tedesca prosegue a rilento

AGI – Sputnik atterrerà in Germania: la speciale task force del governo tedesco avrebbe già mosso i primi passi, dicendosi pronta ad avviare colloqui diretti con i produttori del vaccino russo, ossia il centro nazionale di ricerca epidemiologico Gamaleya e l’Istituto di ricerca di microbiologia del ministero della Difesa di Mosca.

Mentre crescono le polemiche per la lentezza della campagna vaccinale nel Paese (ad oggi tocca appena il 12,9% la quota di popolazione a cui è stata somministrata una prima dose), è stato lo stesso ministro alla Sanità, Jens Spahn, ad annunciare l’inizio del confronto con Mosca in vista di una possibile distribuzione dello Sputnik. “Però non si dovrà arrivare ad un dibattito in stile ‘Fata Morgana’”, ha detto Spahn all’emittente Wdr. “Prima è necessaria l’approvazione dell’Ema“, l’agenzia europea del farmaco, “e a tal scopo la Russia deve fornire i dati necessari”. Continua a leggere su AGI.IT