La disperazione di Francesca, disoccupata di Quartucciu: “750 euro a chi ritrova Pippo”

Il suo cagnolino è scomparso da tre mesi e lei, 44 anni e mille difficoltà per il lavoro da panettiera che non c’è più, lancia l’ennesimo sos: “È il mio unico tesoro, senza di lui ho paura di cadere in depressione. Ho affisso migliaia di manifesti con la sua foto nelle strade”. CONDIVIDIAMO TUTTI l’appello

Tre mesi esatti senza una di quelle che definisce “tra le principali ragioni di vita”: Pippo, bastardino nato lo scorso giugno e scomparso nel giorno dell’Immacolata. Lei, Francesca Cinus, 44 anni, non riesce a darsi pace. Non ha più un’occupazione e vive con la madre, “prima lavoravo in un panificio di Selargius, da quando ho perso il lavoro la compagnia di Pippo è stata importante, stavo per cadere in depressione”. Un amore sconfinato, quello di Francesca per uno dei suoi due cani, che l’ha portata addirittura a offrire una ricompensa non certo bassa: “Grazie a varie offerte sono riuscita a racimolare 750 euro, sono pronta a consegnarli a chiunque mi riporti il mio tesoro. Purtroppo ho già subito episodi di sciacallaggio, ma non mi ferma niente e nessuno”.

Nelle ultime settimane, la 44enne di Quartucciu ha tappezzato le vie della città con migliaia di manifesti, “tutti pagati da me”, contenenti varie fotografie di Pippo e un appello: “Lauta ricompensa per ritrovare Pippo, scomparso da Quartucciu, in via Misurata, l’8 dicembre alle 16:30.È un cucciolo bastardino, tutto bianco con macchia all’occhio destro e le orecchie marroncine, pelo lungo, molto di più sulla testa. Un’altra macchia, sempre marrone vicino alla coda. Dolcissimi occhi marroni. Ha problemi alle zampe posteriori che non gli permetto di camminare troppo a lungo e ha un collare grigio con medaglietta blu a forma di osso con su scritto il suo nome. Chiunque voglia aiutarmi a ritrovarlo può contattarmi al numero +39.347.7258454”.