La danza orientale conquista Senorbì: oltre mille persone alla festa

Molto applaudite dal pubblico le ballerine della scuola “Noyeleh Danze Orientali” di Marta Pisano

Si è conclusa ieri a Senorbì la festa in onore di Sant’Antioco e Santa Mariedda, organizzata dall’omonimo Comitato, che si è svolta nella spaziosa piazza Italia, con la presenza di oltre mille spettatori provenienti da tutta la Trexenta e non solo. Ad animare la serata, presentata egregiamente da Robertino Scano di Pimentel, le ballerine di danza orientale che con le loro esibizioni hanno dilettato la platea fino a tarda notte. Dopo l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria (primo premio una Ford Ka 1.2 Plus) ha preso il via lo spettacolo “Progetto danza Senorbì”, colorato con esibizioni canore e di danza di alto contenuto artistico e scenografico. Impeccabile l’esibizione delle allieve della scuola “Noyeleh Danze Orientali”, diretta e fondata da Marta Pisano, che ha trasmesso questa passione alle sue allieve al punto che qualcuna di loro ha intrapreso la strada dell’insegnamento: Sonia Limbardi, che si è esibita con le sue allieve della scuola di Assemini e Senorbì. Danze, colori e suoni in un viaggio virtuale che ha creato una magica e suggestiva atmosfera. Un saggio molto apprezzato dal numeroso pubblico presente, interamente dedicato alla danza e al folclore mediorientale, con l’intento e l’impegno di contribuire alla divulgazione artistica di questa danza nel rispetto della cultura dei popoli dalla quale essa nasce.