La campagna di Selargius è condannata a rimanere una discarica? “Sa Muxiurida, pericolo per la salute”

Esposto in Procura del Gruppo di Intervento Giuridico: “La campagna di Selargius non può e non deve essere destinata a diventare una discarica a cielo aperto”

La campagna di Selargius è condannata a rimanere una discarica?

La situazione della località Sa Muxiurida, nel territorio comunale di Selargius, è ormai nota a tutti: da annil’associazione ambientalista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, raccogliendo le segnalazioni di cittadinipreoccupati ed esasperati per la situazione di degrado ambientale e di pericolo per la salute umana che si è venuta a creare nella zona a causa dell’abbandono incontrollato di rifiuti di ogni genere, chiede la bonifica ambientale dell’area in questione.

Infatti, nonostante una parziale bonifica effettuata dal Comune di Selargius e gli interventi del Corpo forestale e di vigilanza ambientale e il sequestro preventivo di una parte dell’area, la situazione rimane immutata, se non peggiorata, come sembrerebbero dimostrare le immagini inviate dai cittadini.

Per tale motivo, il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, ha inoltrato una nuova richiesta di informazioni a carattere ambientale e di bonifica ambientale (3 novembre 2018) indirizzata al Sindaco di Selargius, allaProvincia di Cagliari, al Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale di Cagliari e al N.O.E. di Cagliari dei Carabinieri, affinché siano svolti gli opportuni accertamenti, anche riguardo la provenienza e la composizione dei rifiuti, e siano adottati i necessari provvedimenti per la bonifica ed il ripristino ambientale ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 192 del decreto legislativo n. 152/2006 e s.m.i.

La richiesta è stata inoltrata, per conoscenza, anche alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, perché possa valutare se, in seguito agli opportuni accertamenti, possano ravvisarsi eventualiestremi penalmente rilevanti, in particolare ai sensi degli artt. 255 (divieto di abbandono di rifiuti) e 256 (attività di gestione di rifiuti non autorizzata) del decreto legislativo n. 152/2006 e s.m.i., nonché 674 del codice penale.

La campagna di Selargius non può e non deve essere destinata a diventare una discarica a cielo aperto  e, ancora una volta, il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus auspica un’adeguata, costante attività di vigilanza sulle aree interessate, in modo tale da evitare la creazione di ulteriori situazioni di degrado e la diffusione di comportamenti che mettono a rischio la salubrità dell’ambiente.

Stefano Deliperi, Gruppo di Intervento Giuridico

 


In questo articolo: