La Cagliari solidale: 800 persone al pranzo Caritas per i migranti

Una grandissima folla al pranzo organizzato dalla Caritas per trovare fondi per i migranti. Don Marco Lai: vedere tutta queste gente qui mi riscalda il cuore

“Vedere tutta questa gente qui, mi riscalda il cuore”. Con queste parole Don Marco Lai della Caritas, ha voluto salutare le oltre 800 persone che hanno occupato i tavoli apparecchiati dai volontari della Caritas e dagli stessi migranti. Un momento d’incontro che ha rimarcato le sinergie tra le istituzione ed il volontariato, tra tutti coloro che in silenzio e encomiabile spirito di sacrificio, quotidianamente lavorano per dare tutta l’assistenza possibile a coloro che sono stati strappati dai flutti del mare. “Warm Up significa appunto riscaldare, come ha ribadito il Contrammiraglio Francesco Sollitto, Comandante di Marisuplog Cagliari, vuol dire salvare vite umane.

TUTTI INSIEME. L’esperienza diretta, vissuta sulle Unità della Marina Militare nell’ambito dell’operazione “Mare Nostrum” ha dato la possibilità di constatare quanto sia importante poter soccorrere i naufraghi assegnando a ciascuno, un apposito kit costituito da scarpe tute e coperte termiche che appunto devono sostituire i vestiti bagnati di coloro che sono stati diverse ore in mare. Presenti il Prefetto Dottoressa di Cagliari Perrota, il capo di gabinetto del Presidente Pigliaru, Dott. Filippo Spanu, l’Assessore alle politiche Sociali del Comune di Cagliari,Ferdinando Secchi e vari rappresentanti della Protezione Civile e di altri soggetti impegnati nell’accoglienza dei migranti.

LE SINERGIE VINCENTI. Sinergie che riescono a fronteggiare le situazioni più complicate, come quella in occasione dell’ultimo sbarco. Particolari ringraziamenti sono stati rivolti alla Guardia Costiera, all’Autorità Portuale di cagliari ed a tutte le Istituzioni che hanno sostenuto questa iniziativa del Warm Up, raccolta fondi per l’acquisto dei kit di primo soccorso per i migranti recuperati in mare. Il pranzo è stato preparato con particolare impegno dall’Associazione Italiana cuochi che ha deliziato i convenuti con un prelibato menù tipico Sardo.


In questo articolo: