Italia, verso la riapertura di palestre e ristoranti a pranzo a cena: le regole anche nelle Regioni più a rischio

Riguardano sia il pranzo sia la cena le linee guida stilate dalle Regioni con le raccomandazioni per la riapertura in sicurezza dei ristoranti. Nel documento si sottolinea anche che ”possono consentire il mantenimento del servizio anche in scenari epidemiologici definiti ad alto rischio purché integrate con strategie di screening periodico del personale non vaccinato”. Le Regioni in pressing per riaprire subito anche le palestre. IL rebus Sardegna

Italia, verso la riapertura di palestre e i ristoranti a pranzo a cena: le regole anche nelle Regioni più a rischio. Riguardano sia il pranzo sia la cena le linee guida stilate dalle Regioni con le raccomandazioni per la riapertura in sicurezza dei ristoranti. Nel documento si sottolinea anche che ”possono consentire il mantenimento del servizio anche in scenari epidemiologici definiti ad alto rischio purché integrate con strategie di screening periodico del personale non vaccinato”. Dunque è rebus per la Sardegna, che comunque visti i contagi di oggi difficilmente avrà i numeri per ripartire subito.

Le linee guida, spiega il nostro giornale partner Quotidiano Nazionale, si applicano per ”ristoranti, trattorie, pizzerie, self-service, bar, pub, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie” anche se collocati nell’ambito delle attività ricettive, all’interno di stabilimenti balneari e nei centri commerciali e per ”l’attività di catering”. “Per la consumazione al banco“, viene sottolineato, sarà necessario “assicurare il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 2 metri tra i clienti”. Ma “laddove possibile – raccomandano le Regioni -privilegiare l’utilizzo degli spazi esterni (giardini, terrazze, plateatici, dehors), sempre nel rispetto del distanziamento di almeno 1 metro”. ”Dopo le 14 – si legge ancora – consentire solamente la consumazione al tavolo” nei bar. E’ inoltre indicato di privilegiare la ”prenotazione” e usare la mascherina “in ogni occasione in cui non sono seduti al tavolo”.

Simile il discorso per le palestre, che secondo le Regioni devono riaprire anche nelle Regioni a rischio a patto che si rispetti il nuovo protocollo dei distanziamenti, mentre a cinema e a teatro si andrà sol tampone. Il coprifuoco da maggio potrebbe essere eliminato o spostato a mezzanotte per consentire le cene in ristorante o i film al cinema.

 


In questo articolo: