Ospedale con pochi medici, Solinas: “Ereditata una situazione gravissima a Isili”

I problemi della sanità nei territori del Sarcidano e Barbagia di Seulo sono stati analizzati in un incontro svoltosi a Villa Devoto, dove il Presidente della Regione Christian Solinas ha ricevuto i sindaci della zona insieme all’assessore alla sanità Mario Nieddu

Strumenti emergenziali ed incentivi per combattere la crisi determinata dalle carenze di personale. È il progetto della Giunta regionale per risolvere a breve termine il vuoto negli organici determinato dal blocco delle assunzioni attuato negli anni passati, e che si ripercuote oggi con gravi problematiche nell’ospedale di Isili e nei servizi territoriali.
I problemi della sanità nei territori del Sarcidano e Barbagia di Seulo sono stati analizzati in un incontro svoltosi a Villa Devoto, dove il Presidente della Regione Christian Solinas ha ricevuto i sindaci della zona insieme all’assessore alla sanità Mario Nieddu.
“Abbiamo ereditato una situazione gravissima”, ha detto il Presidente Solinas, “alla quale stiamo faticosamente cercando di porre rimedio scontrandoci con la carenza di medici e con la scarsa disponibilità ad accettare incarichi nelle zone interne.
La Giunta ha pubblicato negli ultimi mesi 60 bandi per medici di base. I medici in graduatoria presto saranno assegnati alle sedi vacanti.
Risolveremo nel breve tempo le emergenze in corso, ha detto l’assessore Nieddu, per affrontare in accordo con i sindaci una programmazione che consenta di rafforzare gli ospedali e i servizi territoriali, indispensabili per garantire a tutti i cittadini un livello di assistenza adeguato”.


In questo articolo: