Isabella Murtas: “A Capoterra Il Pd è stato assente, cambiamo rotta”

Intervista alla candidata alla segreteria cittadina del pd a Capoterra

Isabella Murtas, si candida a Segretario cittadino del Pd a Capoterra modo inaspettato?
Si e no. Da tempo a Capoterra stavamo aspettando l’inizio del Congresso quale punto da cui ripartire. E non nascondo che la voglia e l’entusiasmo per questo congresso è maturata nel corso del tempo.
Da quanto è iscritta al PD?
Dalla sua fondazione.
Il PD è un contenitore di varie radici politiche, da dove proviene come militanza?
Provengo dai democratici di sinistra. Mi sono iscritta alla giovanile del partito a 16 anni.
Si parla sempre di sponsor ne ha chi sono?
Più di uno…Marta, Francesca, Andrea, Ernesto, Giovanna, Elena, Luca, Giuseppe, Salvatore, Carla, Franca, Roberta…devo continuare?
Avrebbe preferito le primarie aperte o ritiene sia corretto il tipo di elezione che si appresta ad effettuare?
Credo debbano essere gli iscritti a scegliere il proprio segretario di partito. Le primarie aperte sono un ottimo strumento di partecipazione e di selezione della classe politica riservate ai livelli di rappresentanza più ampia.
Veniamo alle cose espressamente politiche: Capoterra, la Giunta Dessì, il rapporto con il Pd e gli alleati, che mi dice?
Il vero problema è stato in quest’ultimo tempo proprio l’assenza del PD e questo non ha permesso ai consiglieri e agli assessori di poter contare su un partito organizzato e presente. Ciò significa che ogni rapporto tra PD e coalizione si è ridotto esclusivamente ad un rapporto tra gruppi consiliari o singoli consiglieri.
Cambierebbe qualcosa di questi quattro anni di amministrazione?
Nel bene e nel male questa amministrazione è lo specchio del nostro paese visto che sono stati i cittadini a scegliere i propri rappresentanti
Se vincesse , da segretario cosa cambierebbe del programma dell’attuale amministrazione?
Non sarei da sola a suggerire modifiche o integrazioni al programma attuale, lo faranno gli organi di partito che andremo ad eleggere nei prossimi giorni.
Probabilmente Lei e la sua maggioranza, di certo il PD sarà lo snodo delle prossime elezioni, cosa propone ai suoi elettori?
Posso rispondere qualche mese prima delle prossime elezioni?
Sembra provocatorio in questa fase partito unito o no?
Credo che la pluralità in un’organizzazione come quella di un partito così grande, sia un valore aggiunto. Il pensarla in modi differenti non dev’essere per forza un lato negativo, anzi. Sono anche certa che a Capoterra riusciremo a ritrovarci su temi che ci uniscono e che interessano soprattutto i cittadini del nostro paese.


In questo articolo: