Is Olias, la struttura ricettiva abbandonata ancora oggetto di atti di vandalismo

“Ora non esiste un solo locale del complesso rimasto integro”.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Luogo di ritrovo per incivili che, nel bene pubblico abbandonato, con barbecue a portata di mano, utilizzano i locali per festini improvvisati. L’ultima denuncia arriva dal portavoce di Fratelli d’Italia di Assemini Massimo Carboni ma, di recente, anche il consigliere di minoranza di Capoterra Silvano Corda si era occupato della questione. La struttura infatti ricade nei territori di entrambe le città e, a oggi, è ancora meta di approdo per chi non conosce il rispetto verso le più semplici norme comportamentali.

“Nei giorni scorsi, la struttura ricettiva ricadente in gran parte nel Comune di Assemini, è stata ulteriormente vandalizzata ed utilizzata per ripetuti “festini”.

Da un lato roboanti promesse di recupero e rilancio, dall’altro tanto denaro pubblico gettato al vento e visibile degrado. I danni sono ingenti ed i costi sono destinati a ricadere ancora una volta sui contribuenti. Quelli che si alzano presto e vanno a letto tardi per pagare imposte, tasse e tributi” spiega Carboni. Un danno per tutti, insomma, in attesa che la struttura venga riqualificata e messa in sicurezza lo scenario che appare è desolante: mobili rovesciati, porte divelte e i resti di una grigliata consumata tra quelle mura.


In questo articolo: