Is Mirrionis, fiori e lacrime per Ercole: “Uccisa una brava persona”

In via Anglona parlano i residenti e i commercianti il giorno dopo l’omicidio: “Era un uomo garbato e socievole, siamo sotto choc”. Una corona di fiori davanti all’agenzia di scommesse


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Stupore e sgomento regnano in via Anglona il giorno dopo il tragico omicidio di Ercole Meloni, l’ex macellaio di Seui che da anni gestiva il centro di scommesse sportive “Bet 11 28”, nel quartiere di Is Mirrionis. I residenti del rione sono sconvolti, e davanti al locale, messo sotto sequestro, qualcuno ha posato un mazzo di fiori.

Per tutti il signor Ercole “era un bravo uomo. Ogni giorno veniva ad aprire l’agenzia di scommesse – spiega la titolare di un negozio di fiori della via –  che gestiva con il figlio più piccolo, e capitava di fare una chiacchierata. Era un uomo a modo, garbato e socievole. Siamo senza parole, ci dispiace tantissimo”.

Della stessa opinione il proprietario del bar di fronte al locale di Meloni. “Ci siamo da 12 anni – dice – e conosciamo il signor Ercole, una persona tranquilla così come il figlio, e le persone che frequentano il centro di scommesse. Siamo sconvolti per quanto é successo, tra l’altro l’abbiamo appreso stamattina perché al momento della chiusura del bar non era accaduto niente”.