Is Mirrionis, apre giovedì la nuova biblioteca del rione

L’Amministrazione ha allestito uno spazio di circa duecento metri quadri. A disposizione uno spazio lettura per bimbi e ragazzi, il servizio di informazione bibliografica e quello di consultazione in sede e prestito all’esterno. C’è un anche un giardino per le letture all’aperto

Is Mirrionis, apre giovedì la nuova biblioteca del rione.

 

Giovedì alle 16,30 apre, nel quartiere di Is Mirrionis, una nuova biblioteca di quartiere, un presidio culturale che si affianca ai Servizi Demografici e delle Politiche Sociali già presenti nella ex Circoscrizione di via Montevecchio.

L’Amministrazione comunale ha allestito uno spazio di circa duecento metri quadri. Saranno a disposizione del pubblico uno spazio lettura per bimbi e ragazzi, il servizio di informazione e consulenza bibliografica e quello di consultazione in sede e prestito all’esterno.

Partiranno sin da subito, con il coinvolgimento degli abitanti del quartiere, le iniziative ludico-formative per i più piccoli e per gli anziani. Sarà a disposizione anche un’area per la lettura dei quotidiani e sei postazioni internet del progetto “[email protected]” che saranno attivate a breve non appena verranno definiti gli ultimi dettagli tecnici.

La biblioteca è arricchita dal giardino realizzato con la collaborazione della Fondazione Sardegna e dell’associazione “La voce delle piante”. Un luogo dove per leggere, prendere il fresco sotto le alberature e socializzare.

Inizialmente, l’apertura della biblioteca è prevista per due mattine e due pomeriggi alla settimana. Saranno poi monitorati i flussi dell’utenza e, compatibilmente con le risorse a disposizione, l’intenzione dell’amministrazione è quella di estendere il più possibile gli orari di apertura che attualmente sono i seguenti: martedì dalle 15 alle 17,30,  mercoledì dalle 9 alle 13, giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17,30.

“Mantenendo fede alla promessa, giovedì prossimo alle 16.30, apriremo al pubblico il nuovo spazio in via Montevecchio”, scrive su facebook l’assessore comunale alla Cultura Paolo Frau, “e invitiamo i residenti a frequentare sin da subito la sala di lettura e il giardino che la arricchisce. Ora osserveremo i flussi dell’utenza e ricercheremo le risorse aggiuntive e le collaborazioni che consentano un’apertura sempre più estesa della struttura”.