Io,dirigente di azienda,vi spiego perchè i politici a Cagliari sono ko

L’editoriale di Antonio Laconi, dirigente di azienda; dal sindaco Zedda una politica fallimentare, dagli altri candidati molte promesse, poche idee e soprattutto confuse

di Antoinio Laconi

Quando operavo in azienda alla fine di ogni anno si formulavano gli obiettivi per l’anno prossimo e oltre le linee guida era imperativo il come , il quando ed il perché . 
Tali obiettivi venivano verificati mensilmente e se non si raggiungevano in concreto si ci chiedeva conto e non raramente si prendevano severi provvedimenti nei confronti di coloro che non li avevano realizzati. 
Capisco che la politica sia un’altra faccenda ma ne’ dall’attuale governance , sindaco Zedda e giunta , né dagli altri candidati ho potuto constatare la totale mancanza di idee originali e soprattutto – sempre in concreto – come attuare i diversi programmi e/o progetti in termini di occupazione , economia e incentivazioni per il settore turistico ed i servizi , progetti alla base di ogni iniziativa politica per Cagliari e l’area metropolitana. 
La disamina dell’attività complessiva dell’attuale Sindaco è pressoché totalmente fallimentare per tutti i punti sopra citati , oltre alla innovazione e creatività tanto sbandierati in campagna elettorale e puntualmente disattesi . 
Per quattro anni abbiamo constatato il totale immobilismo , nell’ultimo anno rotonde e una serie di lavori – di poco conto – e di dubbia utilità . 
Il piano per i centri storici , invero in totale abbandono , è stato approvato il mese scorso , le tasse comunali sono raddoppiate ( si pensi a quella dei rifiuti) e non solo , la condivisione dei progetti e la vicinanza ai cittadini NULLA. 
Insomma il bilancio della giunta Zedda non mi pare sia in alcun modo positivo , però si pensa che salire sul presunto carro vincente sia l’assoluta priorità……a proposito di cambiamento. 
Ritornando brevemente agli altri candidati si sbandiera a tutto campo ‘pensiamo ai cagliaritani e al l’occupazione ‘ , il come non è dato sapersi , da parte di taluni l’onesta’ come se tale valore non fosse scontato , poveri noi . 
Il quadro complessivo è oltre modo deludente , personalmente – mi spiace non essere positivo – non credo che nulla cambierà per chiunque degli attuali candidati possa ‘vincere’ le prossime elezioni. 


In questo articolo: