“Io sto con Ilaria”, una maxi colletta per pagare la multa di Cagliari

In cento per aiutare l’ambientalista multata nei giorni scorsi

“Io sto con Ilaria”, colletta di cento persone per pagare la multa. Il gruppo di ambientalisti si era dato  virtualmente appuntamento per oggi a Cagliari, davanti alle Poste centrali di piazza del Carmine. Ed è qui che si sono ritrovati per pagare la multa di  167 euro, inflitta a Ilaria Montis qualche giorno fa. La ragazza, di Baratili ma domiciliata a Cagliari, aveva gettato i rifiuti raccolti nella spiaggia di  Piscinas nei cassonetti del capoluogo sardo. Qui, beccata dai vigili in borghese, era stata multata per aver conferito spazzatura prodotta al di fuori dei confini cittadini. 

Il caso ha suscitato diverse polemiche tra ambientalisti e non, tanto da finire nella stampa e nei notiziari nazionali. Nei prossimi giorni Ilaria Montis sarà ospite nella trasmissione di Rai1 “La vita in diretta”. Oggi la giovane protagonista della vicenda ha pagato la multa grazie anche alla colletta a cui hanno contribuito circa cento persone, chi con 50 centesimi, chi con tre o cinque euro. Con lei il supporto di una decina di persone, tra cui alcuni esponenti del Presidio di Piazzale Trento. “In questi giorni – ha spiegato Ilaria – ho ricevuto molta solidarietà, persino dal sindaco di Arbus. Spero che questa vicenda, che ha del paradossale, possa servire per far ragionare gli amministratori sul sistema della raccolta rifiuti in Sardegna. Occorre rivedere alcune regole mettendosi d’accordo tra Comuni”.


In questo articolo: