Invita il vicino a casa e lo accoltella 11 volte durante una lite: follia nella notte a Sassari

I due non andavano d’accordo da tempo, il 52enne arrestato era ai domiciliari e aveva proposto alla vittima di incontrarsi per un chiarimento

Ha accoltellato un vicino dopo una lite per futili motivi per 11 volte ed è stato arrestato nella notte dagli agenti della squadra mobile con gli abiti ancora sporchi di sangue. Responsabile dell’accaduto un sassarese di 52 anni, che si è scagliato contro l’inquilino del piano di sopra ed è poi tornato nel suo appartamento. La vittima, ferita all’addome, alle braccia e alla schiena, sopravvissuta all’agguato ma sotto choc, ha chiamato il 118 e ha chiesto aiuto, raccontando di essere stato aggredito alle spalle e al petto da uno o più sconosciuti. Decisive le tracce di sangue, che hanno guidato i poliziotti all’appartamento di sotto, davanti al quale c’era una larga chiazza di sangue. Il colpevole, arrestato per flagranza di reato, era agli arresti domiciliari. Difficili gli accertamenti per l’atteggiamento omertoso dei possibili testimoni: da quanto è stato ricostruito, l’uomo arrestato avrebbe convocato la vittima a casa sua per chiarire alcuni aspetti del loro rapporto, molto conflittuale. La discussione però si è fatta accesa ed è degenerata, con il sassarese che ha preso un coltello da cucina e ha colpito l’uomo, tornato poi a casa sanguinante. E’ ricoverato in ospedale ma non in pericolo di vita, mentre l’arrestato è accusato di tentato omicidio.

 


In questo articolo: