L’inventore della tv sarda che sfidò la Rai da Cagliari: 19 anni fa l’addio a Bristot

Moriva 19 anni fa Aldo Bristot. Pioniere della tv via cavo. L’uomo che dal salotto di casa sua di via Marengo a Cagliari aveva lanciato la sfida Mamma Rai con un palinsesto di qualità e programmi in prima serata


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Diciannove anni fa l’addio a Bristot, l’inventore della tv sarda che sfidò la Rai da Cagliari

 

Moriva 19 anni fa Aldo Bristot. Pioniere della tv via cavo. L’uomo che dal salotto di casa sua di via Marengo a Cagliari aveva lanciato la sfida Mamma Rai con un palinsesto di qualità e programmi in prima serata

La sua storia nel libro Mucchio selvaggio dei giornalisti Gianfranco Dotto e Sandro Piccinini sulla storia delle prime Tv in Italia. Aldo Bristot di origini altoatesine (Merano 4-5-1928) tecnico elettronico diplomatosi all’Agfa a Monaco di Baviera, dotato di un talento innato per le macchine da cinema e poi per le telecamere, arrivò in Sardegna nel 1970 dove fondò la prima emittente libera privata TVC 4 Mori dedicando il nome della propria emittente alla terra che lo aveva adottato e amato. Fu proprio dal salotto di casa in via Marengo che mandò in onda questa tv fatta in casa che arriva a trasmettere in tutto il Campidano, Flumini e Trexenta. Una spesa di poco più di 10 milioni di lire per l’acquisto di telecamere e videoregistratori e il resto apparecchiature fatte in casa. Il varo ufficiale il primo marzo 1976, ma le trasmissioni clandestine partono almeno 3 anni prima. Venivano trasmessi cartoni animati e poi film di Franco e Ciccio, per poi continuare creando dei veri e propri palinsesti tra cui tg locali e quiz televisivi, e film più importanti come ” Il Gigante”,” La Stangata”. Tanti gli ospiti del calibro di Alighiero Noschese, Walter Chiari, Minny Minoprio. Il ciclo si chiuse nel 1979 quando TVC 4 Mori la tv fu assorbita dal gruppo Mediolanum.


In questo articolo: