Invasione di ratti nelle strade di Cagliari. Tocco: emergenza assurda

“Pericolo sanitario e igienico in città”

<<E’ urgente adottare provvedimenti urgenti per evitare che si crei un pericolo sanitario e igienico in città, con un rischio elevato per la salute>>. E’ il grido d’allarme del consigliere regionale e comunale Edoardo Tocco (FI) sull’invasione dei ratti nelle strade di Cagliari. Ultimi disagi in ordine di tempo nel quartiere Santa Gilla, nei dintorni della via Flumendosa, dove i cassonetti stracolmi di rifiuti provocano un alto pericolo di proliferazione di topi. <<E’ inconcepibile – continua Tocco – che i residenti si trovino a sottoscrivere delle petizioni per sollecitare la giunta a liberare i contenitori dei residui di secco, cartone e vetro. La spazzatura incontrollata sta provocando un degrado senza fine>>. Una situazione da terzo mondo che si allarga agli altri quartieri, da Sant’Avendrace a Sant’Elia sino al Cep ed a Pirri, senza dimenticare le strade del centro storico con i ratti che gironzolano in mezzo ai turisti all’uscita dai locali. <<Per questo è necessario – aggiunge Tocco – che si attivi da subito la pulizia e disinfestazione delle caditoie. I cittadini sono esasperati. In altri casi avrebbero evaso anche le imposte sui servizi>>. L’esponente degli azzurri – che sulla questione ha presentato un’interrogazione urgente al sindaco Zedda – mette in risalto come il problema sia originato anche dai tanti cantieri aperti: <<Una preoccupazione diventata ormai emergenza senza fine in periferia – osserva Tocco – lo smottamento della terra provoca la fuoriuscita dei ratti. Sarebbe opportuno attivare delle squadre di pronto intervento per la sicurezza in tutti i quartieri. Il pericolo diventa anche di carattere sanitario per i cittadini>>.  


In questo articolo: