“Intralcia la metropolitana”: stop al nuovo rione di Quartucciu accanto a Le Vele

“Conflitto con la futura linea metro Cagliari-Quartu”. Servirà la Valutazione ambientale strategica per il via al piano Le Jacarande nel quartiere di Su Idanu. La Città Metropolitana frena sulla maxi colata di cemento in arrivo che prevede palazzine, villette, parcheggi, un garage e nuovi spazi commerciali tra Quartucciu e lo stagno di Molentargius

Intralcia la linea di metroleggera Cagliari-Quartu. È uno dei motivi che ha portato alla richiesta di Vas (Valutazione ambientale strategica) per la lottizzazione “Le Jacarande”, prevista nella zona di Su Idanu a Quartucciu: di fatto un ostacolo alla realizzazione del piano che ha avuto l’ok del consiglio comunale un anno fa, ma ora deve incassare lo stop della Città metropolitana di Cagliari.

L’area interessata dalla trasformazione (un terreno pianeggiante, in passato teatro di allagamenti, degradato e parzialmente edificato) è di circa 8 ettari nella zona di Su Idanu a Quartucciu tra via Mameli, il confine col comune di Quartu e il centro commerciale Le Vele. In arrivo una colata di cemento (121 mila metri cubi) con vista su viale Marconi e lo stagno di Molentargius. Previste palazzine (13 metri  di altezza, quattro piani più interrato) affacciate su una piazza pedonale e villette a schiera (7, 5 metri, due piani). Ipotizzata anche la realizzazione di un centro sportivo polifunzionale e un complesso polifunzionale (garage, attività commerciali, ristorante, ecc.) nuovi spazi commerciali in continuità con Le Vele e, verso al confine con Quartu, verde pubblico con laghetto artificiale. Due gli ingressi previsti (via Segrè e via Mameli), sì anche a una rotatoria tra via Segrè e via Mameli (quest’ultima strada verrà allargata) e parcheggi. Sono stati calcolati mille e 200 nuovi abitanti (circa il 10 % della popolazione complessiva di Quartucciu attualmente) insediabili. Ma il progetto può attendere. Perché la Città metropolitana ha chiesto la valutazione ambientale strategica.

Tanti i motivi dello stop. Al piano manca il via libera dell’Adis (Agenzia regionale del distretto idrografico della Sardegna),  l’adeguamento del Puc comunale al Ppr (piano paesaggistico regionale) e al Pai (piano assetto idrogeologico) e tra gli stop spicca quello dell’Arst che ha rilevato come la lottizzazione interferisca in più punti (in particolare il riferimento è alla viabilità comunale della via Mameli, tra via Segrè e via Don Minzoni), con il progetto la linea della metropolitana leggera Cagliari-Quartu.


In questo articolo: