Insulti e minacce in ambulatorio, medico di base si dimette a Siliqua dopo appena un mese

Pierandrea Tosi è stato costretto ad andarsene dopo l’aggressione durante l’orario delle visite


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Insulti e minacce in ambulatorio durante l’orario delle visite e il medico di base getta la spugna: ha rassegnato le dimissioni e la comunità si ritrova nuovamente sprovvista del professionista sanitario. Duri tempi per la sanità pubblica: medici e pazienti sotto stress e, anziché collaborare, spesso si trovano ostili e a riversare le frustrazioni riguardo la situazione gli uni sugli altri. Ciò che è accaduto a Siliqua ieri sera non è un fatto isolato: la prepotenza da parte di un paziente è stata, giustamente, mal sopportata dal medico di base, in servizio da appena un mese. Non conta la causa, tempi d’attesa biblici o una ricetta incompleta mai potranno giustificare la violenza verbale soprattutto nei confronti di chi, anche ben oltre l’orario di lavoro, deve provvedere alla salute di migliaia di persone.
A dare notizia alla popolazione è l’istituzione comunale che spiega: “A causa di fatti incresciosi avvenuti nella serata di ieri nell’ambulatorio del dottor Tosi, lo stesso medico, nella giornata di oggi ha rassegnato le proprie dimissioni con decorrenza immediata.
L’Amministrazione comunale di Siliqua, nel deprecare i comportamenti che hanno causato questa grave decisione del medico, a nome di tutta la comunità esprime la propria solidarietà al dottor Pierandrea Tosi. Ci riserviamo di svolgere tutte le azioni necessarie affinché sia fatta piena luce su quanto accaduto da parte delle autorità competenti. Abbiamo già preso contatto con la dirigenza della ASL per trovare un nuovo medico nel più breve tempo possibile”.


In questo articolo: