Insulta la polizia municipale sui social, 56enne di Cagliari rintracciato dal comandante e denunciato

Un commento denigratorio, visto dal comandante Guido Calzia, è costato a un uomo una denuncia per diffamazione: si tratta del secondo caso in poche settimane

Ha insultato la polizia municipale su Facebook, commentando una notizia, ed è stato denunciato all’autorità giudiziaria dallo stesso comandante dei vigili urbani di Cagliari, Guido Calzia. Protagonista un 56enne residente nel capoluogo sardo: il comandante ha letto il commento, dal “contenuto diffamatorio” e, “ravvisando nelle esternazioni dello scrivente, avvenute pubblicamente a mezzo social network, l’offesa del prestigio e dell’onore di un’istituzione pubblica”, ha fatto una “querela, chiedendo la punizione dell’uomo per il reato di diffamazione aggravata e per eventuali altri reati che potessero essere ravvisati. A seguito di rapide e approfondite indagini, il responsabile è stato individuato, convocato e denunciato”.

Nel solo mese di luglio sono state due le persone denunciate dalla polizia Locale di Cagliari per fatti analoghi. “L’utilizzo improprio e illecito dei social, con la pubblicazione di contenuti diffamatori e ingiuriosi, potenzialmente in grado di raggiungere un numero indeterminato o comunque quantitativamente apprezzabile di persone, può configurare una ipotesi di diffamazione aggravata, che può condurre il responsabile nelle aule di un tribunale”.