Innovazione e Cultura, Alghero a Girona

Ad Alghero il festival di chiusura del progetto internazionale I Am. Video-mapping e tecnologie innovative a supporto della cultura e del turismo

Il Comune di Alghero, in qualità di capofila del progetto europeo International Augmented Med I Am (http://www.iam-project.eu), che conta tredici partners, dedicato alla valorizzazione dei beni culturali del territorio attraverso l’ausilio delle tecnologie interattive multimediali, ha partecipato nei giorni scorsi al Festival di Girona, organizzato con la collaborazione della Fondazione i2Cat che promuove da anni le tecnologie in Catalogna, l’associazione “KonicLab”, esperta nell’utilizzo di tecnologie avanzate per la cultura, e il dipartimento della Cultura della Generalitat di Catalunya.

Il Sindaco Mario Bruno e l’assessore Gabriella Esposito, accompagnati dai referenti del settore Culturale e Linguistico, hanno partecipato a due giorni di workshop e forum dedicati. “Le politiche europee e nazionali sull’innovazione ci dicono che andiamo verso la giusta direzione – ha ricordato il Sindaco – la valorizzazione del patrimonio culturale, depositario della nostra storia, attraverso soluzioni innovative e sostenibili costituisce la chiave per la crescita dei territori e la loro promozione, offrendo al cittadino e ai visitatori nuove esperienze culturali di grande impatto”.

Un progetto articolato, nato con l’obiettivo specifico di adottare azioni coordinate con il fine di raggiungere un incremento turistico nei territori coinvolti, sia da un punto di vista stagionale che geografico e migliorare allo stesso tempo la coesione territoriale, attraverso la diversificazione dei prodotti turistici (sport, turismo rurale e culturale). Si mira così a creare una rete di cooperazione intersettoriale autosufficiente che sviluppa servizi innovativi per la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale. L’ultimo dei quattro festival previsti si terrà nel settembre 2015 proprio ad Alghero.

“Si lavora per avere una programmazione ampia, che si svolgerà sotto forma di itinerario in alcuni spazi del Centro Storico. Sono previste performance e saranno attuate, con numerose tecnologie avanzate e interattive, azioni dimostrative in ognuno di questi spazi selezionati, interni ed esterni, che sorprenderà, incuriosirà e coinvolgerà il pubblico e li farà apprezzare il patrimonio culturale e naturale, per i residenti locali e per i turisti” anticipa Giuseppe Calaresu, responsabile del settore linguistico dell’assessorato alla Cultur