Industria, internazionalizzazione: al via l’Export Lab di Sassari

E’ partito anche a Sassari l’Export Lab, una delle numerose iniziative del Programma Triennale per l’Internazionalizzazione 2015-2018 predisposto dall’assessorato dell’Industria

Una settimana dopo l’inaugurazione dei corsi a Cagliari, è partito anche a Sassari l’Export Lab, una delle numerose iniziative del Programma Triennale per l’Internazionalizzazione 2015-2018 predisposto dall’assessorato dell’Industria. L’obiettivo è formare export manager e accompagnare le imprese sarde che vogliono sviluppare strategie per far conoscere e vendere i loro prodotti all’estero.

L’iniziativa è destinata a 50 soggetti tra piccole e medie imprese, Consorzi, Reti di impresa e ATI, suddivisi in due gruppi da 25. Il percorso formativo, organizzato nel quadro della convenzione stipulata dalla Regione con ICE Agenzia (Istituto per il Commercio Estero), è una delle parti più significative del Programma di Internazionalizzazione. Le 50 aziende, provenienti dai diversi settori produttivi e dalle realtà che operano nel manifatturiero in Sardegna, sono state selezionate tra un centinaio di richieste.

Grazie all’Export Lab, le imprese hanno la possibilità di formare un proprio dipendente, prima in aula e poi all’estero, e predisporre quindi un piano personalizzato per la promozione e la vendita dei prodotti nei nuovi mercati. La prima fase prevede la formazione in aula, la seconda l’affiancamento di consulenze in azienda. La terza e ultima fase, invece, è costituita da un periodo di incubazione all’estero.