Indice di contagio tra in più bassi in Italia, Sardegna fuori dalle zone a rischio

Solo Basilicata e Valle d’Aosta hanno l’indice di trasmissione Rt più basso della Sardegna. E’ quanto certifica l’Iss nell’ultimo rapporto. L’Isola ha delle criticità, ma secondo la classifica dell’Istituto Superiore di Sanità, anche grazie all’indice Rt allo 1, 04,  è fuori dalle zone a rischio elevato di trasmissione non controllata della malattia

Solo Basilicata e Valle d’Aosta hanno l’indice di trasmissione Rt più basso della Sardegna. E’ quanto certifica l’Iss nell’ultimo rapporto. L’Isola ha delle criticità, ma secondo la classifica dell’Istituto Superiore di Sanità, anche grazie all’indice Rt allo 1, 04,  è fuori dalle zone ad rischio elevato di trasmissione non controllata della malattia (Abruzzo, Basilicata, Veneto, Liguria, Val D’Aosta, Calabria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana). Presto per dire se questi numeri potranno aiutare la Sardegna a scongiurare un lockdown o a fare i conti con misure meno restrittive.

Altre 8 regioni sono classificate a rischio moderato con elevata possibilità di progredire a rischio alto nel prossimo mese: Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Molise, Bolzano, Trento, Umbria. Secondo l’istituto l’epidemia in Italia è in ulteriore peggioramento, una situazione complessivamente e diffusamente molto grave sul territorio nazionale.

Le raccomandazioni sono chiare: «È necessaria una drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone in modo da alleggerire la pressione sui servizi sanitari. È fondamentale che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa il più possibile».


In questo articolo: