“Incredibile, una donna di Mulinu Becciu mandata via dal centro I Mulini di Su Planu: “Lei non può fare la spesa in altro Comune”

Il paradosso raccontato dal consigliere comunale Marco Benucci: “Quello a cui ho assistito stamattina ha dell’incredibile. Ad una signora è stato chiesto al centro commerciale i Mulinu (comune di Selargius) dove fosse residente; Lei ha risposto a Mulinu Becciu (Comune di Cagliari); prontamente le è stato risposto “allora vada via qui non può fare la spesa perché un altro Comune”. Dovrebbe andare in via dei Valenzani, molto più lontano da casa sua. Ma il buon senso dov’è?”

“Incredibile, una donna di Mulinu Becciu mandata via dal centro I Mulini di Su Planu: “Lei non può fare la spesa in altro Comune”. Il paradosso raccontato dal consigliere comunale Marco Benucci: “Quello a cui ho assistito stamattina ha dell’incredibile. Ad una signora è stato chiesto al centro commerciale i Mulinu (comune di Selargius) dove fosse residente; Lei ha risposto a Mulinu Becciu (Comune di Cagliari); prontamente le è stato risposto “allora vada via qui non può fare la spesa perché un altro Comune”.

Tutto questo nonostante sia, assieme ad un altro supermercato sempre lì a Su Planu (Selargius), l’unico vicino al quartiere. Secondo quanto riportato un abitante di Mulinu Becciu dovrebbe andare a fare la spesa in Via dei Valenzani, molto più lontano e non di poco dalla propria abitazione. Ecco quando si Amministra, quando si eseguono i controlli bisognerebbe avere come faro illuminante il BUON SENSO. Reputo vergognoso che ad un cittadino Europeo, Italiano, Sardo, Metropolitano venga impedito di andare nel Market sotto casa perché se attraversi la strada ti trovi in un altro Comune mentre sei autorizzato a fare 5 km per andare a fare la spesa. SENZA SENSO E PER FAVORE USATE IL BUON SENSO.

N.B. Nella foto che ho allegato il pallino blu sarebbe casa mia; il pallino giallo il Market che utilizzo per la spesa perché più vicino a casa ma a quanto pare ora mi sarebbe negato; il pallino viola il market più vicino a casa che dovrei utilizzare”.

“Non abbiamo mandato via la donna dal market dei Mulini, ma non potevamo farle fare la spesa da sola senza altri clienti”. Dopo il racconto del consigliere Marco Benucci, arriva l’importante precisazione del personale di sicurezza dell’IperPan di Su Planu sul caso della donna residente a Cagliari che ha fatto la spesa a Su Planu: “Vi spieghiamo come si sono svolti realmente i fatti- spiegano le guardie giurate- la signora si è presentata da noi dicendo che, per motivi di sicurezza, intendeva fare la spesa all’interno del supermarket completamente ente da sola, senza la presenza cioè di nessun altra persona all’interno. Questo ovviamente non è possibile, le regole dicono che ci deve essere il giusto distanziamento e un numero contingentato di clienti. Davanti all’insistenza della richiesta, il personale di sicurezza ha chiesto alla donna dove fosse la sua residenza. Lei ha detto che abita a Cagliari, dunque le abbiamo semplicemente ricordato la regola: chi abita a Cagliari non potrebbe fare la spesa in un Comune e diverso dalla residenza. Nonostante questo, alla donna è stato consentito regolarmente di fare la spesa all’interno del market, nel pieno rispetto delle regole. Dunque non corrisponde al vero che è stata mandata via, anzi ha potuto acquistare tutto quello di cui aveva bisogno”. Il consigliere Benucci, testimone della vicenda, aveva invece parlato di “buon senso” da rispettare riguardo all’indicazione della residenza.


In questo articolo: