In auto sulla Ss 131 con oltre due kg di cocaina: un arresto e una denuncia

Oniferi, in auto con 2 kg di cocaina: arrestato dai carabinieri

Oniferi, in auto con 2 kg di cocaina: arrestato dai carabinieri. 
Nel fine settimana i carabinieri della Compagnia di Ottana sono stati impegnati in servizi coordinati di controllo del territorio finalizzati ad intensificare i controlli sulle principali arterie stradali della zona interessate da un traffico particolarmente intenso nel periodo ferragostano. 
In tale contesto, intorno alle 9:30 una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile in perlustrazione sulla SS 131 DCN, nei pressi del bivio di Oniferi, ha notato un’Alfa Romeo Giulietta procedere a forte velocità in direzione di Abbasanta e ha deciso di intimare l’alt. Sottoposta a controllo, l’auto, su cui viaggiavano 2 persone della provincia di Cagliari, ha destato immediatamente l’attenzione dei militari dal momento che non era coperta da polizza assicurativa e che il certificato di proprietà risultava intestato ad una persona ormai defunta. A quel punto i carabinieri si sono insospettiti e hanno deciso di approfondire il controllo e procedere alla perquisizione del veicolo. All’interno di un borsone, posto nell’abitacolo, sono stati così rinvenuti due involucri di forma rettangolare confezionati con nastro adesivo e cellophane che per modalità di confezionamento hanno fatto subito pensare che si trattasse di sostanza stupefacente.

Le due persone sono state fermate e accompagnate, mediante altre pattuglie giunte in supporto, presso la Caserma di Ottana per espletare tutti gli accertamenti del caso. I panetti rinvenuti, per circa 2 kg e 200 grammi complessivamente, hanno dato esito positivo ai narco-test per la cocaina. Il conducente dell’auto, Simone Piras, 44 enne di Dolianova se n’è assunto immediatamente la responsabilità, dichiarandone la proprietà, e di conseguenza è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’altra persona, un 48 enne di Uta è stata denunciata in stato di libertà e sono ancora in corso accertamenti per stabilirne le responsabilità. L’auto secondo i primi accertamenti pare provenisse da Olbia. Piras, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale di “Bade Carros” di Nuoro e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Lo stupefacente, come anche il veicolo utilizzato, è stato sottoposto a sequestro. 
L’operazione compiuta dai Carabinieri della Compagnia di Ottana ha consentito di togliere dal mercato un quantitativo di stupefacente del tipo cocaina, probabilmente purissima, che avrebbe potuto fruttare fino a 500.000 euro. 


In questo articolo: