Impiegava un lavoratore “in nero”: ristoratore nei guai a San Sperate

Il titolare della ditta individuale è stato diffidato a regolarizzare la posizione contrattuale del dipendente per il periodo di lavoro prestato in nero

Ancora un lavoratore in nero scoperto dai finanzieri.

Le Fiamme Gialle della 2^ Compagnia di Cagliari hanno concluso un controllo nei confronti di una ditta individuale, con sede a San Sperate, operante nel campo della ristorazione.

L’attività ispettiva rientra nell’ambito dell’intensificazione delle quotidiane attività di controllo economico del territorio ed è scaturita dall’approfondimento degli elementi acquisiti nel corso dei controlli eseguiti nei confronti dei soggetti economici tenuti alla certificazione dei corrispettivi mediante l’emissione della ricevuta o dello scontrino fiscale e dal successivo riscontro con le banche dati in uso al Corpo.

All’atto dell’accesso nei locali dell’esercizio commerciale sono state identificate tutte le persone presenti e intente a svolgere attività lavorativa: i successivi approfondimenti hanno fatto emergere che un lavoratore stava operando completamente in nero e, quindi, era sprovvisto della regolare copertura contributiva e assicurativa.

A conclusione del controllo, il titolare della ditta individuale è stato diffidato a regolarizzare la posizione contrattuale del dipendente per il periodo di lavoro prestato in nero e gli sono state contestate violazioni che comportano l’applicazione di sanzioni amministrative comprese tra i 1.800 e i 10.800 euro.

Le attività rientrano nell’ambito delle funzioni di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza e sono volte da un lato a contrastare i fenomeni di sfruttamento dei lavoratori e dall’altro ad assicurare le entrate delle risorse finanziarie che vengono sottratte, oltre ai fini fiscali, sotto il profilo previdenziale ed assistenziale.

L’intervento, il primo del 2020, si pone in linea di continuità con l’azione di contrasto portata avanti durante tutto l’anno appena concluso, periodo nel quale le Fiamme Gialle cagliaritane hanno scoperto, nell’ambito di 501 controlli ispettivi, 101 lavoratori in nero, 322 lavoratori irregolari con la conseguente verbalizzazione di 61 datori di lavoro.


In questo articolo: