Ilaria e l’sos lavoro: “Io, sfruttata in pizzeria per 3 euro all’ora”

Il racconto simbolo di una ragazza cagliaritana: “Per disperazione ho accettato un lavoro precario, vi racconto come sono stata sfruttata: La mia è la storia tipo di tanti ragazzi cagliaritani”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sulla pagina Fb Passaparola Job, punto di riferimento per chi cerca lavoro a Cagliari, Ilaria racconta la sua storia di ordinaria disperazione. Una storia simbolo, indice dello sfruttamento di tanti ragazzi nel mondo a ostacoli dell’occupazione: “Vi racconto la mia esperienza. Dopo due anni da disoccupata, mi sono messa nuovamente a cercare lavoro. Inviato curriculum a tutto ciò che poteva interessarmi, post trovati su questo gruppo, annunci su subito, ho consultato vari siti dedicati a chi cerca e offre lavoro con scarsi risultati. Una sera mi trovo in pizzeria con degli amici, e scopro per caso che cercano personale.. sicché mi faccio avanti con la proprietaria e le spiego che ho 4 anni di esperienza in ristorazione e che sarei interessata. Beh lei dopo due giorni mi richiama, faccio due settimane là dentro e dopo il pagamento misero che mi ritrovo sotto mano le dico “Senti, ti faccio sapere!”.. un servizio durato 10 ore mi è stato compensato 30 euro: 3 euro a ora! Ora non voglio sembrare schizzinosa e/o viziata, ma questo è sfruttamento della disperazione altrui: io avrei dovuto fare tutta l’estate con servizi da 10 ore per 600 euro al mese, anzi 500 visto che 100euro li avrei regalati al benzinaio.. ora ditemi se ho fatto bene o male a indignarmi e mollare questo lavoro, cioè loro fanno ritmi da stagione estiva e lo pagano come un semplice part-time”. 


In questo articolo: