Il tour dei bar e la foto col bicchiere, l’addio speciale di Cagliari al conte Emilio Bordini

Il carro funebre del 73enne passa accanto ai locali nei quali ha trascorso moltissime serate, tra una chiacchiera e una birra. Poi, l’ultimo abbraccio con il funerale a San Michele: “Ora brinda e divertiti per sempre in cielo”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Un funerale atteso e “conquistato” dopo trentasette giorni di telefonate, documenti da compilare e una raccolta fondi che si è rivelata decisiva. Emilio Bordini, il conte per tutti, è stato finalmente seppellito nel cimitero cagliaritano di San Michele. Uno dei personaggi tipici di quella cagliaritanità fatta di serate trascorse con tanti amici nei bar del centro storico, tra aneddoti e buone bevute, da oggi riposa definitivamente in pace. Dopo più di un mese passato dentro una cella frigo dell’ospedale Santissima Trinità, l’ultimo atto in onore del 73enne è stato, forse, come avrebbe voluto anche lui: all’insegna dell’originalità e dell’amicizia. Il carro funebre si è fermato davanti ai suoi bar più frequentati: il Roxy Bar, il Matthew’s, il Puccini e il Baronetto. Dietro, una lunga coda di auto con dentro i suoi tanti amici e, anche, i parenti più vicini, geograficamente parlando, a Bordini.
Poi, il funerale all’esterno al cimitero: sulla bara una maxi foto di Bordini, che stringe tra le mani un bicchiere con la birra, e l’ultimissimo viaggio del conte, con il seppellimento: “Ora brinda e divertiti per sempre in cielo”, ha urlato più di un amico. In pochi hanno trattenuto le lacrime: Emilio Bordini è morto lo scorso 8 settembre ma il dolore per la sua scomparsa è ancora immenso.


In questo articolo: