Il sindaco di Serrenti Luca Becciu si dimette: ecco la sua lettera

Deluso e sfiduciato, il sindaco protagonista della grande battaglia per il cantiere lumaca della statale 131 getta la spugna


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

domenica 6 ottobre 2013, ore 14:30

 

Il sindaco di Serrenti Luca Becciu si dimette. E lo fa a sorpresa, di domenica, con una decisione inattesa che scotta. Dietro non può che esserci anche la delusione per i lavori infiniti della statale 131, anche se il primo cittadino parla soprattutto di stanchezza e sfiducia. Ecco la sua lettera integrale diffusa oggi su facebook: 

 

Alla Comunità serrentese, Consiglieri comunali, Dipendenti comunali

 

Alle 14:30 di oggi, domenica 6 ottobre 2013, termina il mio viaggio da Sindaco della comunità serrentese.

Un viaggio lungo 8 anni, in cui ho incontrato tante persone, tante storie, tante fatiche, tante emozioni.

Un viaggio che ho fatto spesso da solo, perché il senso di responsabilità verso la propria comunità ci porta a fare scelte difficili, dure, poco comprensibili, faticose. A nessuno può essere preteso di portare sulle spalle questo peso per un periodo indefinito. A nessuno dovrebbe essere concesso di andare così lontano da solo, senza protezioni, senza prendere fiato.

Ho dovuto attraversare ignavia, ignoranza, miopia, sofferenza, accidia, indifferenza, solitudine, cattiveria, tradimenti, apatia, inerzia, pigrizia e tante altre utili esperienze.

Ho incontrato tante persone giuste e belle: serrentesi, artisti, ambulanti, intellettuali, professionisti, saggi. Ho conosciuto tante persone importanti che non smetterò di ringraziare: ho imparato qualcosa da ciascuno di loro. Ma è soprattutto dai bambini e dai ragazzi della nostra comunità che ho sentito e imparato, in questi otto anni, il vero senso della vita. A loro dedico in particolare questo viaggio, che termina qui, oggi.

Con questa nota e questi pensieri prendo atto della fine di questo viaggio e rassegno

DIMISSIONI IRREVOCABILI dal mandato di Sindaco di Serrenti.

La maggior parte delle persone che leggeranno questo breve diario di viaggio si riconosceranno nelle virtù piuttosto che nei vizi: è una cosa positiva.

Buona Festa. Festeggiate anche la fine di questo viaggio.

Luca Becciu


In questo articolo: