Il sindaco di Olbia a Solinas: “Liberi la Sardegna dal decreto di Conte, porta l’Isola alla fame e alla disperazione”

Parole durissime quelle del sindaco di Olbia riportate dall’Ansa, che chiede alla Regione di impugnare il decreto del governo: “Temo che porti la gente alla fame e all’esasperazione, la disobbedienza civile minacciata da alcuni non è un’ipotesi, ma famiglie e aziende non ce la fanno più”

Il sindaco di Olbia a Solinas: “Liberi la Sardegna dal decreto di Conte, porta l’Isola alla fame e alla disperazione”. Parole durissime quelle del sindaco di Olbia riportate dall’Ansa, che chiede alla Regione di impugnare il decreto del governo: “Temo che porti la gente alla fame e all’esasperazione, la disobbedienza civile minacciata da alcuni non è un’ipotesi, ma famiglie e aziende non ce la fanno più”. Dure le parole del primo cittadino olbiese: “Il presidente del Consiglio non fa attenzione alle differenze tra regioni fortemente contagiate e altre solo sfiorate, tratta tutti alla stessa maniera”. Per lui è un controsenso, “ma lo stesso provvedimento, estendendo le disposizioni anche alle Regioni a statuto speciale, si riferisce a un criterio di compatibilità rispetto all’autonomia. Il premier si arroga un diritto che non ha e tratta tutta l’Italia allo stesso modo, senza badare alle grandi differenze sia rispetto all’emergenza sanitaria che rispetto alla compatibilità tra i provvedimenti e l’applicabilità rispetto appunto ai poteri autonomistici e statuti speciali”, si legge nel sito dell’Ansa.


In questo articolo: