“Il sindaco di Capoterra non può gestire il Comune come se fosse il suo bancomat”

Dure accuse in consiglio comunale da parte del consigliere Corda rivolte al primo cittadino.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

“Conflitto di interessi?”, la nuova diatriba nasce da un atto ufficiale dove si evince come il fratello del sindaco abbia vinto un concorso interno a tempo indeterminato. “Chieda spiegazioni a chi ha firmato il documento” è stata, in sintesi, la risposta di Garau. Ultima seduta dell’anno, infuocata, come al solito, quella che si è disputata ieri sera a Capoterra: tra i vari punti all’ordine del giorno c’è stato un intervento da parte di Silvano Corda, capogruppo del PSI e presidente della commissione vigilanza. Con una copia dell’atto in mano, che certifica il reclutamento di un funzionario tecnico mediante progressione verticale tra aree, l’unico nominativo è quello del parente stretto del primo cittadino. “Questo gioco è stato fatto ad hoc, non serviva alcuna candidatura perché i settori sono tutti ben coperti – ha esposto in aula Corda – un atto che sicuramente andrà approfondito e analizzato e la segreteria mi dovrà dire se la compatibilità del sindaco con il fratello è regolare”. “Non si tratta di concorsi ma di progettazioni verticali – ha spiegato il sindaco Beniamino Garau – per titoli e perché fa a me questo quesito se sono atti interni degli uffici firmati dalla responsabile? Chiedo cortesemente di fare tutte le richieste all’ufficio di competenza”. Insomma, una questione che Corda promette di non tralasciare e che intende chiarire con tutti i funzionari di competenza.


In questo articolo: