Il questore incontra gli stranieri: no agli estremismi contro di voi

L’incontro di stamattina


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Nel corso della mattinata odierna, come preannunciato in occasione del suo intervento nel corso della manifestazione di protesta del 14 febbraio da parte dei richiedenti asilo, il Questore di Cagliari, Dr. Filippo Dispenza ha presieduto l’incontro tra i cittadini stranieri già in possesso di permesso di soggiorno a seguito di riconoscimento degli status di protezione, i rappresentanti degli enti interessati (Servizi Sociali del Comune di Cagliari, SPRAR, Provincia di Cagliari, Caritas) e i rappresentanti delle Forze di Polizia.

Il Questore ha inizialmente rivolto uno stringente invito ai cittadini stranieri a non cadere nella strumentalizzazione di esponenti dei movimenti estremisti locali, foriera di conseguenze anche gravi. Sull’attività di strumentalizzazione e disinformazione da parte di questi soggetti sono in corso verifiche da parte della locale DIGOS al fine di accertare eventuali responsabilità penali in ordine a varie fattispecie delittuose.

Nel corso della riunione è stato inoltre evidenziato il riconoscimento, in capo agli stranieri, di diritti sul territorio nazionale ma anche di connessi doveri.

L’incontro è stato anche occasione per spiegare la possibilità offerta dallo SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di un inserimento abitativo e sociale per coloro che ne facciano richiesta nei termini previsti dalla normativa vigente e chiarire l’insussistenza di  particolari provvidenze individuali, in corrispettivo monetario, provenienti dall’Unione Europea in favore dei singoli cittadini stranieri, evidenziando l’assoluta disinformazione portata avanti dai sopra richiamati elementi estremisti.


In questo articolo: