Il paradosso di Zedda:”Non ho trovato biglietti, per me partita in tv”

Il sindaco: guarderò il ritorno del Cagliari al Sant’Elia in qualche locale, io i biglietti li ho sempre pagati di tasca


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il paradosso di Massimo Zedda: “Non ho trovato i biglietti per lo stadio, per la partita di oggi. Io li ho sempre pagati. Per questo penso che guarderò la partita contro il Catania in uno dei maxi schermi in qualche locale cittadino”. Lo ha dichiarato oggi al tg di Videolina, il sindaco, in una confessione che ha ricordato quella di quando si metteva in fila per pagare l’abbonamento al teatro Lirico, del quale è addirittura presidente della Fondazione.  E Massimo Cellino invece, immortalato ieri all’Oktoberfest della Fiera con due boccali di birra da un litro, non ha pensato di “ringraziarlo” con un biglietto omaggio per la sfida del grande ritorno a Cagliari, dopo il disgelo con i tifosi che hanno ammesso il grande impegno del sindaco per la riapertura. O forse lo stesso Zedda non avrebbe voluto omaggi? I posti a disposizione per lo stadio attuale, si sa, sono solo cinquemila. Ma fortunatamente adesso il paradosso è al contrario: prima i consiglieri comunali e i politici facevano a gara per ritirare gli abbonamenti gratis. Il primo a rifiutarli, e ad accendere la polemica nel nome del senso civico, fu il consigliere Paolo Casu del Psd’Az.


In questo articolo: