Il navigatore oceanico Gaetano Mura ospite ad Alghero

La magia dei suoni degli oceani del sud, tra i luoghi più inospitali del pianeta, registrati dal navigatore Gaetano Mura in condizioni estreme mentre tentava il giro del mondo in solitario, senza scalo e senza assistenza in barca a vela

La magia dei suoni degli oceani del sud, tra i luoghi più inospitali del pianeta, registrati dal navigatore Gaetano Mura in condizioni estreme mentre tentava il giro del mondo in solitario, senza scalo e senza assistenza in barca a vela.

E’ solo uno degli episodi del racconto “Gaetano Mura Solo” che andrà in scena venerdì 23 marzo, alle 19.30, nella sala conferenze Lo Quarter ad Alghero.

L’iniziativa, in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la Fondazione Alghero, vede nel ricco programma la proiezione di un docu-film che documenta le tappe principali dell’impresa del navigatore sardo, di origini algheresi, nell’orizzonte infinito degli oceani del sud. Il navigatore racconterà come si prepara e si affronta un’impresa estrema navigando in spazi sconfinati e lontano giorni e giorni dalla terraferma.

Alla serata sarà presente il giovane velista algherese Domenico Caparrotti che parlerà del suo sogno oceanico. La serata si concluderà con un buffet per sostenere il giovane velista nel suo tentativo di qualificazione alla Mini Transat, regata transoceanica in partenza da la Rochelle ad ottobre 2019. É possibile prenotare al numero +39 3332604061. Gli inviti possono essere ritirati anche da Catta in via G. Ferret e da Onda Blu, ulteriori informazioni possono essere richieste presso l’InfoAlghero. In allegato uno scatto di Gaetano Mura.


In questo articolo: