Il matrimonio selargino “batte” il Covid: “Tutti potranno assistere al corteo degli sposi, ricordatevi le mascherine”

In città zero contagi, Mirko Musiu e Francesca Orfanotti pronti a dirsi “sì” in catene domenica 24 ottobre. Il sindaco Concu: “Poche limitazioni, per assistere allo sposalizio basta rispettare le distanze. Anche così torniamo alla normalità”.

A Selargius cresce l’emozione e l’attesa per il matrimonio selargino 2021. Rinviato per colpa del Covid (a settembre in città c’erano ancora troppi contagi), adesso c’è il via libera definitivo anche grazie al crollo dei positivi. “Zero contagi, abbiamo solo due concittadini all’ospedale e altri due in quarantena preventiva”, annuncia, raggiante, il sindaco Gigi Concu. “Non voglio dire che siamo Covid Free, ma quasi. Stiamo molto meglio rispetto a due mesi fa, quando avevamo 260 contagiati”. E allora, lo sposalizio s’ha da farsi: Mirko Musiu, 40 anni, e Francesca Orfanotti, 36, sono pronti a sposarsi in catene, domenica prossima, nella chiesa di Maria Vergine Assunta, alle undici, prima della promessa d’amore nella chiesa di San Giuliano. Prima del “sì” il corteo, con lo sposo che andrà a prendere la sposa in via San Giuliano. E, anche se i chilometri da percorrere saranno molti di meno rispetto ai tempi della pre-pandemia, sarà comunque una grande festa.
“Tutti potranno arrivare nelle strade e salutare e applaudire gli sposi”, ricorda Concu, “non c’è nessun divieto specifico, solo le classiche raccomandazioni: mascherina sempre pronta all’uso e distanziamento di un metro. Anche così Selargius torna alla normalità”.


In questo articolo: