Il M5S sardo si divide sulle poltrone: giochi strani per le primarie

Verso le primarie


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

La notizia circola insistentemente in rete: il Movimento5Stelle in Sardegna sarebbe spaccato. Un non folto gruppo di suoi rappresentanti, disertando le regole concordate, si starebbe muovendo per partecipare alle primarie per le prossime Regionali con candidature e liste a nome di Grillo. Una “lobby” (così definita dagli stessi attivisti) che, in barba alle regole sulla trasparenza e sulla democrazia partecipata tanto care al Movimento, starebbe segretamente decidendo nomi e candidature senza alcun coinvolgimento della “base” grillina, che in questi mesi ha faticosamente messo a punto una piattaforma online per la discussione del programma elettorale. Vi sarebbe dunque una sorta di movimento segreto (https://docs.google.com/file/d/0B1zkfK-V95lhU3VvaFBTVkN6Wlk/edit), che coinvolgerebbe consiglieri comunali di Alghero, Assemini, Quartucciu, Sennori e Senorbì eletti tra le fila del Movimento, che agirebbe in segreto. Su Facebook Gian Mario Marongiu scrive: “DENUNCIA!!!!!!!!
Vorrei essere aiutato a comprendere ed a mettere in chiaro e in trasparenza la “LOGGiA” segreta che opera nel Movimento 5 stelle Sardo che pare si occupi di candidati e candidature ” pro domo sua ” La prima domanda la rivolgo all’ ex candidato Polese e a tutti gli iscritti, attivisti e simpatizzanti che sono stati coinvolti ” nell’affaire lobbistico e privato sulle candidature prossime regionali ” , VI DISPIACE CHIARIRE ED INFORMARCI? Oppure comunicarci se molti di noi,pare la stragrande maggioranza, hanno sbagliato ” SUCCURSALE di QUALCHE RINATO PARTITO, OPPURE DELLA NUOVA P5, p6, p7 e….cosi via? Attendo e non da solo, severa ed articolata risposta. Oppure il Cittadino Crimi, e non penso, ha raccontato una fiaba?”


In questo articolo: