“Il grillino Martingano usa le disgrazie umane per fare audience”

Dura censura della Rete Sarda della Cooperazione al selfie in spiaggia del grillino: “Teatralizzata in modo subdolo la tragedia dei migranti, per ricevere la visibilità che altrimenti non avrebbe. Utilizzata la morte di un uomo per celebrare la propria fortuna ed egoismo”

La Rete Sarda della Cooperazione Internazionale censura lo spot del consigliere comunale grillino di Quartucciu Bruno Flavio Martingano, che aveva mimato la tragedia dei migranti con un selfie in costume in riva al mare: “A proposito della iniziativa del Consigliere comunale di Quartucciu Martingano del M5S che è stata pubblicata su Casteddu on line..

“La tragedia dei migranti non può e non deve essere usata per fini che nulla hanno a che vedere con i valori della dignità umana. Non è pensabile che si utilizzi la morte di un uomo, per celebrare “la fortuna” e “l’egoismo” di coloro che stanno dall’altra parte del percorso con la pancia piena e che si permettono anche di “teatralizzare in modo subdolo” la loro tragedia. Nessuno può usare le disgrazie umane per fare audience e ricevere quella visibilità che altrimenti non avrebbe. Nessuno può giudicare ciò che non conosce. Comunque la pensiate questa è la verità”. 

Martingano, consigliere grillino, con questa foto postata su Fb aveva scritto: “Se io fossi nato e vissuto dall’altra parte del Mediterraneo, questa potrebbe essere la foto del mio cadavere dopo il viaggio della “speranza”… Invece sono da questa parte e mi ritengo più fortunato. Nessuno può scegliere quando e dove nascere, nessuno può scegliere come, quando e dove morire. Questa è la verità, comunque la pensiate”.


In questo articolo: