Il grande cuore del Marghine per aiutare i bimbi colpiti dal terremoto

I bambini hanno cantato a Bolotana per sostenere i loro coetanei colpiti dal terremoto che ha investito Norcia, animando una serata di emozioni e grande successo che ha prodotto una generosa raccolta di fondi.

I bambini hanno cantato a Bolotana per sostenere i loro coetanei colpiti dal terremoto che ha investito Norcia e dintorni, animando una serata di emozioni che ha prodotto una generosa raccolta di fondi destinati all’acquisto di beni necessari.

 

Il concerto “Note per Norcia” è stato un grande successo grazie all’impegno della cantante Maria Giovanna Cherchi, protagonista della serata, del Piccolo Coro Parrocchiale “San Pietro” e del sacerdote Don Pier Paolo Calaresu che ha sostenuto l’iniziativa.

 

Una Chiesa particolarmente gremita ha applaudito ininterrottamente le esibizioni dei giovani cantori bolotanesi e dei loro compagni arrivati dai centri limitrofi di BororeMacomer e Ottana.

 

Tante canzoni e alcuni ospiti, come Morgana Brais e il duo Sweet Crazy, hanno caratterizzato un incontro benefico e straordinario che ha toccato punte di commozione quando per alcuni brani è stata “adottata” anche la lingua dei sordomuti (Lis, lingua italiana dei segni), attraverso la gestualità dei bambini coordinati dall’insegnante Giovanna Nughedu.

 

In questo articolo: