Il giallo di Rossella Daga, verità cercasi: è stata fatale un’embolia?

Neanche i risultati dell’autopsia hanno dissipato tutti i dubbi, resta il mistero sulla strana morte della giovane cagliaritana


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Non si risolve ancora il giallo sulla morte di Rossella Dega, la donna cagliaritana di 39 anni morta a distanza di 24 ore da un intervento di liposuzione. Non risolve almeno fino ad oggi, dopo i risultati dell’autopsia che era stata disposta dal pm nell’ambito dell’inchiesta che vede indagato il chirurgo Vito Contreas. 

Potrebbe infatti essere stato un arresto cardiocircolatorio a stroncare la 39enne, trovata senza vita domenica mattina, dai propri genitori. La donna non si era ancora alzata e madre e padre sono andati a controllare nella sua stanza: loro figlia era già morta, a terra. In base a quanto ha rilevato il medico legale Francesco Paribello, alla base del decesso potrebbe dunque esserci un’embolia legata proprio all’intervento di liposuzione eseguito il giorno prima. Si escluderebbe così, la caduta accidentale. 


In questo articolo: