Il Cagliari sconfitto dalla Roma: i giallorossi espugnano il Sant’Elia

I rossoblù hanno disputato un buon match, ma la squadra di Garcia è stata più cinica ed ha conquistato l’intera posta vincendo 1-2

Nella ventiduesima giornata di campionato, il Cagliari nella sfida al Sant’Elia contro una Roma in formazione largamente rimaneggiata, ha subito una immeritata sconfitta casalinga: 1-2 il punteggio finale. L’undici di Zola, ha disputato un buon primo tempo, la gara però si è messa in salita per la compagine cagliaritana che nel finale del primo tempo ha subito il gol romanista di Ljajic. La ripresa è assolutamente di marca rossoblù. Gli ospiti però hanno trovato il raddoppio e chiuso il match a pochi minuti dal termine. Inutile il gol a tempo scaduto di M’Poku (nella foto del Cagliari Calcio). 
GLI SCHIERAMENTI. Gianfranco Zola ha schierato il modulo di gioco 4-3-2-1 con Brkic in porta; davanti a lui Gonzalez, Capuano, Rossettini e Avelar; sulla linea mediana Dessena, Conti e Donsah; sulla trequarti Ekdal e Joao Pedro; in avanti Cop. Rudi Garcia, tecnico della Roma, ha risposto col 4-3-3: con De Sanctis tra i pali; in difesa Torosidis; Yanga Mbiwane, Astori e Holebas; sulla linea di centrocampo Nainggolan, Keita e Pjanic; in avanti Verde, Totti e Ljajic. Ha diretto l’incontro l’arbitro Paolo Tagliavento di terni.
PRIMO TEMPO. Il Cagliari in avvio è partito in avanti, con un’azione tutta di prima: Avelar è sceso sulla fascia sinistra, ha messo al centro per Joao Pedro che ha tirato di prima intenzione, ma il suo tiro è stato deviato in corner da Torosidis. Il primo tiro pericoloso degli ospiti viene effettuato al minuto 9: una sventola del giovane 18enne Daniele Verde ha sorvolato la traversa. Col passare dei minuti la Roma si è fatta più aggressiva, ma la retroguardia cagliaritana si è difesa bene. La gara è tutto sommato equilibrata. Conti (15’) dopo aver recuperato un pallone ha servito Cop, il suo tiro dal limite è terminato tra le braccia di De Sanctis. I padroni di casa si sono resi nuovamente pericolosi con una conclusione ravvicinata dello stesso Cop: il portiere romanista si è salvato con un intervento prodigioso. I giallorossi hanno poi preso in mano le redini del gioco ed effettuando qualche pericolosa conclusione: prima con un tiro di Ljajic (26’) parato a terra da Brkic; poi con una botta di Verde che ha sfiorato il montante. I padroni di casa hanno provato ad impostare qualche timida manovra offensiva, senza mordente. Al 37’ la Roma ha sbloccato il risultato sugli sviluppi di un calcio piazzato: Verde (il migliore dei suoi) ha pennellato un bel pallone in area per Ljajic che tutto solo ha realizzato il gol del vantaggio, 0-1.
SECONDO TEMPO. In avvio di ripresa i rossoblù son partiti di gran lena cercando di riequilibrare la gara: una girata di Dessena è terminata di poco alta sopra la traversa. Al 13’ ci ha provato capitan Conti con un tiro al volo dal limite intercettato da De Sanctis. Il Cagliari ha continuato a pressare, specie dopo l’ingresso di M’Poku che ha rilevato Gonzales. Al 21’ i padroni di casa sono andati vicini al pareggio: Joao Pedro di testa ha liberato Cop che con un potente diagonale ha impegnato De Sanctis con una parata a terra. L’undici di Zola attacca, la Roma si difende con qualche affanno senza oltrepassare la linea di centrocampo. Un tiro di Donsah è finito di poco a lato. Ghiotta occasione da gol alla mezz’ora per Cop, servito da M’Poku: si è trovato tutto solo davanti a De Sanctis, ma ha calciato alto. Poi, a sei minuti dalla fine, la Roma ha raddoppiato: Verde ha servito Paredes: il giocatore romanista ha sferrato un gran tiro che si è stampato sul palo interno e si è infilato in rete, 0-2. Nei minuti di recupero il Cagliari ha accorciato le distanze con un gol del debuttante M’Poku (un buon acquisto).
LE PAGELLE ROSSOBLÚ: Brkic 6; Gonzales 6 (st M’ Poku 7), Rossettini 6, Capuano 6, Avelar 6; Dessena 6, Conti 6, Donsah 6,5; Joao Pedro 6 (st Sau sv), Ekdal 6 Cop 6 (st Longo sv). All. Zola 6.
PROSSIMO TURNO. Il Cagliari giocherà il 15 febbraio in trasferta contro il Torino; mentre la Roma giocherà in casa col Parma di Donadoni.


In questo articolo: