“La morte di Ignazio Sessini? Si sarebbe potuta evitare”

“Cercavo di investire più sulla sicurezza sul luogo di lavoro e abbattere i costi politici: ma la mia proposta non venne accolta”. A Casteddu Online, Adriano Muscas, ex presidente del Consorzio Industriale Provinciale Medio Campidano di Villacidro

Villacidro – “Cercavo di investire più sulla sicurezza sul luogo di lavoro ma la mia proposta non venne accolta”. A Casteddu Online, Adriano Muscas, ex presidente del Consorzio Industriale Provinciale Medio Campidano – Villacidro.

“La morte di Ignazio Sessini, forse, si sarebbe potuta evitare”. “Noi abbiamo avviato, l’anno in cui poi ho perso la presidenza del Consorzio, quello che oggi è diventato “il contenzioso” tra Villaservice e i comuni soci, dovuto al fatto che la società che ha in affitto gli impianti del consorzio non stava tra l’altro versando gli accantonamenti dovuti per la gestione del post discarica, perché le discariche hanno un inizio e una fine. Avevo approvato il terzo modulo di discarica che oggi è in fase di realizzazione e che potrà essere utilizzato per la frazione secca che produciamo.
È successo che la discarica aveva bisogno di un revamping importante, avevo invitato i sindaci dicendogli di ridarmi le quote perché, uscendo fuori da questa situazione, ci sarebbe stato un risparmio sulle spese di amministrazione e tutti i soldi risparmiati dalla politica, tra cui 600 mila euro di affitto annui, li avremmo investiti anche in sicurezza.
Tutto questo era stato visto come un disegno utopico”.
Questo è accaduto nel 2017: “Alla fine i fatti mi hanno dato ragione: la Villaservice è andata in decadendo, da pochissimo è stata fatta una interrogazione in consiglio comunale proprio sulla sicurezza sul lavoro, perché gli operai stavano facendo i turni notturni, per arrivare al triste epilogo in cui un dipendente, che tra l’altro era stato operato da appena un mese, è stato messo a svolgere il turno notturno da solo.
Io contesto l’amministrazione comunale che non ha speso nemmeno una parola per questa morte”.
Più sicurezza sul lavoro è quello che chiedono ancora a gran voce i colleghi di Ignazio Sessini, quella per cui continua a lottare Adriano Muscas che in questi giorni è rimasto sempre vicino alle parti coinvolte. “Volevo solo più sicurezza e abbattere i costi politici: non ci è stato concesso”.


In questo articolo: